Voce
del verbo
asseverare

Cliente

Archetipo Servizi

Settore

Traduzione e interpretariato

Progetto

Integrated communication Graphic design Brand identity
Traduzioni, asseverazioni, interpretariato, eventi sono la cose che Monica dice di fare con la sua società. Siamo vicini di scrivania da un po' di tempo e abbiamo preso un sacco di caffè insieme nel nostro coworking dove va di gran moda la pausa caffè delle 10.30 che Monica, giustamente, chiama "coffee break". Per quale motivo passi tutto quel tempo in tribunale, nessuno lo sa, ma tutte le volte che torna ci porta un po' di focaccia, una treccia, delle brioche calde. Oh, non solo è molto piacevole questa cosa delle paste ma è anche molto utile questa cosa del tribunale, soprattutto per il nostro amico Puccio detto Beccio. Un giorno, a Puccio, gli girava la testa e alla stazione di Lucca prese la vespa sbagliata, sbagliata nel senso che era del giudice Romoli (nome di invenzione ndr) e successe un casino di quelli veri. Per fortuna Monica lo conosceva bene e si rimediò portando le paste noi, quella volta. A lei, al giudice e a tutti i cancellieri del tribunale, ci s'andò con un'ape che era del papà di Puccio, però prima di montacci sopra si dette un'occhiata al libretto di circolazione. Monica ci insegnò cosa significa asseverare che prima non si sapeva: affermare con fermezza, decisione e sicurezza, "ragazzi, il vostro amico Puccio è veramente un cretino", disse. "Monica hai ragione" si disse asseverando a nostra volta. Dopo quella incresciosa vicenda abbiamo provato a redimerci disegnando la sua brand identity.

Voce
del verbo
asseverare

Cliente

Progetto

Archetipo Servizi

Settore

Traduzione e interpretariato
Integrated communication Graphic design Brand identity
Traduzioni, asseverazioni, interpretariato, eventi sono la cose che Monica dice di fare con la sua società. Siamo vicini di scrivania da un po' di tempo e abbiamo preso un sacco di caffè insieme nel nostro coworking dove va di gran moda la pausa caffè delle 10.30 che Monica, giustamente, chiama "coffee break". Per quale motivo passi tutto quel tempo in tribunale, nessuno lo sa, ma tutte le volte che torna ci porta un po' di focaccia, una treccia, delle brioche calde. Oh, non solo è molto piacevole questa cosa delle paste ma è anche molto utile questa cosa del tribunale, soprattutto per il nostro amico Puccio detto Beccio. Un giorno, a Puccio, gli girava la testa e alla stazione di Lucca prese la vespa sbagliata, sbagliata nel senso che era del giudice Romoli (nome di invenzione ndr) e successe un casino di quelli veri. Per fortuna Monica lo conosceva bene e si rimediò portando le paste noi, quella volta. A lei, al giudice e a tutti i cancellieri del tribunale, ci s'andò con un'ape che era del papà di Puccio, però prima di montacci sopra si dette un'occhiata al libretto di circolazione. Monica ci insegnò cosa significa asseverare che prima non si sapeva: affermare con fermezza, decisione e sicurezza, "ragazzi, il vostro amico Puccio è veramente un cretino", disse. "Monica hai ragione" si disse asseverando a nostra volta. Dopo quella incresciosa vicenda abbiamo provato a redimerci disegnando la sua brand identity.
Archetipo_Genau_Logo.jpg
Archetipo_Genau_Biglietto_Visita.jpg
Archetipo_Genau_Brochure.jpg
Archetipo_Genau_Brochure_A.jpg